– Azienda Farmaceutica Consortile –

Whistle Blowing (Segnalazioni anonime)

Il whistleblowing è adottato per consentire la segnalazione di condotte illecite da parte dei dipendenti di ACF FARMACOM, di cui siano venuti a conoscenza in ragione del proprio rapporto di lavoro, e dei lavoratori e collaboratori delle imprese fornitrici di beni e servizi, nell’ipotesi in cui le segnalazioni riguardino illeciti o irregolarità relativi all’attività svolta da ACF FARMACOM.

Le segnalazioni possono essere inviate al Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza di ACF FARMACOM, ovvero all’Autorità nazionale anticorruzione, o tramite denuncia all’autorità giudiziaria ordinaria o a quella contabile.

La Società ha disciplinato la misura del whistleblowing nelle Misure organizzative per la prevenzione della corruzione e per la trasparenza

Per l’invio delle segnalazioni al RPCT  di ACF FARMACOM:

utilizzare l’applicazione informatica “Whistleblower” raggiungibile al seguente link (https://farmacom.whistleblowing.it/)

Per l’invio delle segnalazioni ad ANAC possono essere utilizzati i seguenti canali:

– piattaforma informatica: https://servizi.anticorruzione.it/segnalazioni/

– protocollo generale: l’utilizzo di tale canale è consigliabile solo in via subordinata a quello prioritario della piattaforma. È altamente raccomandato che la segnalazione venga effettuata compilando il Modulo per la segnalazione di condotte illecite da parte del dipendente pubblico, in allegato. La segnalazione può anche essere presentata con dichiarazione diversa da quella prevista nel modulo, purché contenente gli elementi essenziali indicati in quest’ultimo. Il modulo debitamente compilato e firmato deve essere trasmesso all’ufficio protocollo dell’Autorità tramite: posta ordinaria; raccomandata con ricevuta di ritorno; consegna a mano in sede all’indirizzo dell’Autorità Nazionale Anticorruzione – c/o Palazzo Sciarra Via Minghetti, 10 – 00187 Roma, oppure tramite posta elettronica certificata alla seguente casella istituzionale dell’Autorità: protocollo@pec.anticorruzione.it

Per poter essere certi di usufruire della garanzia della riservatezza è necessario che la segnalazione sia inserita in busta chiusa e indirizzata all’Ufficio UWHIB dell’Autorità, con la locuzione ben evidente “Riservato – Whistleblowing” o altre analoghe. La stessa dicitura va indicata nell’oggetto quando la segnalazione viene trasmessa per posta elettronica certificata.

top